Fastidiosi fischi o fruscii nelle orecchie: sono gli acufeni. Come riconoscerli e curarli 

Non esiste una cura unica efficace per tutti i tipi di acufene. Nei casi in cui si riesce a risalire a una possibile causa, occorre intervenire su quella. Per esempio, se l’acufene è legato a deficit uditivi si ricorre a protesi acustiche o all’impianto cocleare; se è associato a sindrome di Menière, a emicrania oppure a problemi cervicali o dell’articolazione temporo- mandibolare si interviene con terapie mirate.

Sorgente: Fastidiosi fischi o fruscii nelle orecchie: sono gli acufeni. Come riconoscerli e curarli – Corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *