Un giovane corridore maschio con una massa al ginocchio posteriore, non solo la tipica cisti di Baker — Abid et al. 2016 — BMJ Case Reports

Presentiamo il caso di un uomo di 28 anni con una massa crescente nel suo cavo popliteo destro provocando dolore da sforzo. La diagnosi differenziale comprendeva cisti di Baker, sindrome da intrappolamento dell’arteria poplitea, così come un tumore benigno o maligno. L’ecografia è stata aspecifica. MRI Follow-up del ginocchio ha dimostrato malattia avventiziale cistica (cystic adventitial disease CAD). Con solo circa 500 casi riportati in letteratura fin dalla sua scoperta nel 1947, CAD è un’entità rara. La malattia è caratterizzata da cisti mucinose o gelatinose nella arteriosa o venosa avventizia. La malattia è prevalentemente vista nell’ arteria poplitea e colpisce in genere i maschi in buona salute dalla quarta alla quinta decade di vita. Si presenta clinicamente come claudicatio intermittente da sforzo. L’esame del nostro caso e di una revisione della letteratura metterà in evidenza l’importanza di considerare CAD nei pazienti che riferiscono una massa poplitea e claudicatio intermittens.

preview

IMPORTANTE ESAME DIFFERENZIALE: si può verificare la presenza di battito a livello del piede e dell’arteria poplitea mentre il ginocchio è flesso – se  non si può sentire il battito, può essere un segno che l’arteria poplitea si restringe. Se invece  non si può sentire il battito a livello del piede o cavo popliteo mentre la gamba è diritta, ciò può indicare la presenza di un coagulo di sangue che blocca l’arteria poplitea. 

Sorgente: A young male runner with a posterior knee mass—not just your typical Baker’s cyst — Abid et al. 2016 — BMJ Case Reports

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *