Pubblicato il

IL GANGLIO STELLATO – RPG-SOUCHARD

La catena del sistema nervoso orto-simpatico a livello cervicale è composta da gangli cervicali superiori, medi e inferiori. Tuttavia, in circa l’80% della popolazione, il ganglio cervicale inferiore è fuso con il primo ganglio toracico, formando il ganglio cervico-toracico, noto anche come ganglio stellato.
Quando presente (80% dei casi), il ganglio stellato ha una precisa collocazione anatomica: è posizionato al livello diC7, anteriormente al processo trasverso di quest’ultima e alla fascia prevertebrale, medialmente ai muscoli scaleni; lateralmente al muscolo lungo collo, all’esofago e alla trachea insieme al nervo laringeo ricorrente (RLN);  superiore all’arteria succlavia e all’aspetto posteriore della pleura; e posteriormente ai vasi vertebrali a livello C7. Questo spiega perché ci possa essere un aumento del rischio di pneumotorace e lesioni delle arterie vertebrali con blocco a livello C7.
Ilganglio stellatoè centro di passaggio delle vie simpatiche afferenti ed efferenti della parte superiore del corpo, tant’è che la resezione (chirurgica) parziale o completa del ganglio stesso compromette le fibre del muscolo tarsale superiore (chiamato anche muscolo di Muller) e si verificano diverse condizioni cliniche tra cui si annoverano:

  • Ptosi palpebrale: abbassamento della palpebra;
  • Anidrosi: assenza di sudorazione;
  • Miosi fissa: restringimento della pupilla dato dal muscolo sfintere della pupilla che non viene opportunamente bilanciato dal muscolo dilatatore della pupilla;
  • Enoftalmo: retrazione anomala del bulbo oculare nell’orbita;

inoltre è per lo stesso motivo che, spesso, alcune sintomatologie dolorose che interessano la testa il collo e gli arti superiori possono trovare origine a livello di questo vero e proprio relais (o relè) ed è proprio per questo che l’armonizzazione, con la Rieducazione Posturale Globale RPG-SOUCHARD, delle strutture osteo-articolari che lo circondano è spesso la risoluzione a sintomatologie dolorose Cranio-Cervico-Brachiali.

Anatomia

Le fibre simpatiche pregangliari per la testa, il collo e le estremità superiori hanno i loro corpi cellulari situati nel corno antero-laterale del midollo spinale toracico da T1 a T8.
Tipicamente, quelle fibre che interessano la testa e il collo escono con le radici ventrali tra T1 e T2 e quelle che interessano l’arto superiore tra T2 e T8.
Dopo essere uscite dal midollo spinale attraverso le loro rispettive radici ventrale e aver viaggiato brevemente con i nervi spinali mentre uscivano dal canale spinale, gli assoni continuano attraverso i rami bianchi comunicanti per risalire la catena simpatica su entrambi i lati della colonna vertebrale.
Le fibre pregangliari che interessano la regione della testa e del collo continuano in direzione cefalica  formando sinapsi a livello del ganglio cervicale superiore, medio e inferiore.
Al contrario, le fibre pregangliari che interessano degli arti superiori formano sinapsi a livello gangli cervicali medi e inferiori (stellati).
Ogni ganglio cervicale invia quindi rami postsinaptici a vari bersagli somatici, viscerali e vascolari.
Il ganglio cervicale superiore invia rami somatici attraverso i rami grigi comunicanti al plesso cervicale (C1-C4), innervando le strutture del collo. I gangli cervicali medi e inferiori (stellati)raggiungono con le fibre post-gangliari il plesso brachiale (C5-T1), innervando gli arti superiori.
Il ganglio cervicale superiore invia i suoi rami vascolari lungo le arterie carotidi interne ed esterne per raggiungere le strutture del cranio, dell’orbita, della faccia, delle cavità nasali e orali e della faringe. Come già affermato il blocco delle fibre efferenti di questo ganglio provoca  ptosi, miosi, anidrosi ed enoftalmo, la classica sindrome di Horner.

Il ganglio cervicale medio invia rami vascolari lungo l’arteria tiroidea inferiore alla laringe, alla trachea e all’esofago superiore.
Il ganglio cervicale inferiore (stellato) invia rami per viaggiare lungo la succlavia e le arterie vertebrali.
Tutti e tre i gangli cervicali sono noti per fornire rami viscerali che contribuiscono al plesso cardiaco.
La maggior parte delle fibre efferenti simpatiche pre-gangliari che innervano la testa, il collo e l’estremità superiore passano attraverso  al ganglio stellato o con lui creano sinapsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *