Posted on Lascia un commento

Ecco cosa succede quando metti un cubetto di ghiaccio in questo punto del Collo

Benefici del ghiaccio sulla nuca
Migliore la qualità del sonno Dà vitalità all’organismo Rilassa i muscoli Aiuta la digestione Evita raffreddori e influenza Allevia dolori (denti, testa, articolazioni) Migliora condizioni respiratorie, cardiovascolari e intestinali Può alleviare problemi di tiroide, artrite, ipertensione e asma.
Non applicare questo trattamento in caso di gravidanza, pacemaker, epilessia o schizofrenia.

Sorgente: Ecco cosa succede quando metti un cubetto di ghiaccio in questo punto del Collo | La Stella

Posted on Lascia un commento

“Manualità” specifiche su nervi, arterie e meningi nel trattamento con la Rpg

Corso superiore di R.P.G.

“Manualità” specifiche su nervi, arterie e meningi nel trattamento con la Rpg.

apercu.php

Come proposi al Congresso di Roma, alcune retrazioni sono la conseguenza di riflessi antalgici, in relazione ai tessuti e agli organi quali i nervi, le arterie e i visceri. Successivamente ho seguito alcune formazioni relative al trattamento dei nervi e delle arterie: un primo corso della scuola neozelandese, ma anche altri relativi alla scuola osteopatica ( Lieu Mecanique Ostépathique..). In un primo tempo utilizzai queste tecniche così come me le avevano insegnate , però ben presto le inserii e le adattai alla mia pratica con la Rpg. É per questo che propongo di condividere queste conoscenze con i miei adattamenti personali nel quadro di un trattamento di Rpg. La messa in tensione globale permette , attraverso l’osservazione dei compensi mostrati o per i sintomi ( parestesie, mano livida…), di scoprire le strutture che sono compresse nella zona di conflitto. Un lieve rilasciamento di questa messa in tensione permette manualità più leggere e precise e soprattutto di osservare l’adattamento del tono (aumento di ampiezza articolare) mostrando la liberazione avvenuta del nervo o dell’arteria. Quindi viene la nostra Rpg classica. Sappiamo che i riflessi poli-sinaptici hanno priorità su quelli mono-sinaptici. Inoltre la nostra globalità a volte non è sufficiente a garantire il riflesso miotattico inverso: la decompressione e a volte il rilasciamento, (livello articolare) sono quindi necessari così da interrompere le informazioni dolorose provenienti dalle strutture connettive, articolari (recettori tipo II e III ). Credo che i motoneuroni, che ricevono in media 6000 connessioni, siano in relazione indiretta (riflessi poli-sinaptici) con i nervi e le arterie ( nervivarum e nervinervum) e quindi che questi organi essenziali di comunicazione vengano protetti dalla nostra muscolatura. Tutto questo fa parte dei riflessi di evitamento “interni” o nel nostro riflesso antalgico. La RPG classica , ancora più ‘fluidica’ ( molto leggera) fa sì che si possa agire con delicatezza su queste strutture , soprattutto se accompagnata da una buona manualità sulla pelle (del nervo compresso) per quei nervi che hanno una componente sensitiva. Un’azione diretta sul nervo e sull’arteria però danno dei buoni risultati. Il nervo può contenere fino al 60% di strutture connettive ed è anche suscettibile di ” fluage” e di modificare la sua struttura (drenaggio, pressioni interne)…). Se è vero che questi concetti facciano già parte della nostra formazione , sarebbe altrettanto utile rivedere le differenti “interfacce” che potrebbero comprimere queste strutture (piriforme, triangolo degli scaleni, membrana otturatoria, condotto inguinale, perforazione della fascia superficiale ecc..) Sono quindi convinto dell’utilità di inserire questa manualità nella nostra globalità

Posted on Lascia un commento

Riflessioni

Negli ultimi mesi sempre più frequentemente, on line nei forum e nei blog, si accendono animate discussioni e dibattiti tra addetti ai lavori riguardanti i criteri etico/scientifici secondo cui bisognerebbe procedere per fornire la migliore assistenza (nello specifico fisioterapica) ai pazienti.


È certo che tali criteri siano molteplici e che tra questi, ovviamente, ci debba essere una comprovata efficacia susseguente a verifiche scientifiche, cioè una oggettivazione che in una determinata condizione, quel tipo di trattamento fisioterapico sia il corretto approccio.
È questo, infatti, l’atteggiamento scientifico che negli ultimi anni sta caratterizzando il lavoro di coloro che si occupano di dimostrazione dell’efficacia dei trattamenti fisioterapici.

In questo “mare magnum”, però, bisogna prestare moltissima attenzione e conservare senso critico ed etico.

Si può, infatti, correre il rischio di considerare alcune conclusioni come le migliori risposte solo perché abilmente presentate da soggetti impegnati a vario titolo nel mondo della ricerca in fisioterapia, ma che in realtà, analizzate attentamente, mostrano alcune sostanziali debolezze che ne minimizzano i risultati.

Siamo convinti che la strada da percorrere sia quella della ricerca attraverso la realizzazione trasparente di Trials controllati e soprattutto randomizzati, ma anche di case report che, probabilmente, nell’ambito della ricerca in fisioterapia meglio si prestano a dimostrare l’efficacia di un trattamento fisioterapico che deve necessariamente essere adattato alle specificità della persona e quindi individualizzato, forse anche poco riproducibile, non solo a causa del paziente ma anche del fisioterapista.

Siamo anche convinti che non sia produttivo per nessuno alimentare polemiche utili solo ad allenare le capacità dialettiche e siamo consapevoli che la comunità scientifica sia stimolata a comprendere perché tantissimi fisioterapisti decidano di intraprendere un “percorso”.

Con l’obiettivo di fornire una visione completa si allega l’elenco degli studi ad oggi effettuati e pubblicati sulla RPG con i relativi link.( http://bit.ly/1bYluom )

Sicuramente ciascun lettore saprà interpretare personalmente quanto si evince dagli stessi.

 
Posted on Lascia un commento

AIRPG: Tests For Evaluation Of The Knee – Everything You Need To Know – Dr. Nab…

Sorgente: AIRPG: Tests For Evaluation Of The Knee – Everything You Need To Know – Dr. Nab…

Posted on Lascia un commento

LESIONI ARTICOLARI – A.I.R.P.G.

Associazione di Fisioterapisti nata per promuovere e tutelare la Rieducazione Posturale Globale di Ph. E. Souchard

Sorgente: LESIONI ARTICOLARI – A.I.R.P.G.

Posted on Lascia un commento

CORSO BASE DI RIEDUCAZIONE POSTURALE GLOBALE 2015-16

Riservati ai laureati  in fisioterapia 

(o in possesso di titolo equipollente) ed ai laureandi

PROGRAMMA del corso

 
 
 CORSO BASE BOLOGNA 2015/2016
 
SEDE: CALDERARA DI RENO (BO) 
(Hotel Meeting Via G. Garibaldi)
DOCENTI: Orazio Meli,  Diego Sgamma,
Ph. E. Souchard, Alberto Silveira
 
 
                     1° MODULO:  9 – 13 NOVEMBRE 2015
                     2° MODULO: 1 – 5 FEBBRAIO 2016
                     3°MODULO: 18 – 22 APRILE 2016
                     4° MODULO: 6 – 10 GIUGNO 2016
                     5° MODULO: 19 – 23 SETTEMBRE 2016 (DATA DA CONFERMARE)
 
 
Quota di partecipazione: € 650 a modulo
 
IMPORTANTE:
 
 Allegare alla domanda di iscrizione
 
    – DOCUMENTO DI LAUREA (no autocertificazioni)
    – COPIA DEL BONIFICO
  • la documentazione deve pervenire entro 10 giorni dalla compilazione del modulo, altrimenti il nominativo verrà automaticamente cancellato
  • i bonifici non accompagnati dal modulo di iscrizione non avranno valore per l’iscrizione
 
 
L’ Hotel, sede del corso, ha le camere convenzionate in base alla disponibilità.
 
http://form.jotformpro.com/form/51172640381954


 

Dati Bonifico: Intestazione: Associazione Italiana Rieducazione Posturale Globale

 

IBAN: IT 27 O 0623030545 000046467396

 

Causale Bonifico:

COGNOME NOME (del corsista) “CORSO BASE BOLOGNA/MILANO 2015/2016”

INVIARE VIA FAX AL N° 0125 -1920332:

COPIA DEL BONIFICO


CORSO BASE MILANO 2015/2016

SEDE: MILANO
(Hotel Milton Via A. Butti,9)
 
DOCENTI: Orazio Meli,  Diego Sgamma,
Ph. E. Souchard, Alberto Silveira
 
 
                     1° MODULO:  30 NOVEMBRE – 4 DICEMBRE 2015
                     2° MODULO: 25 – 29 GENNAIO 2016
                     3°MODULO: 21 – 25 MARZO 2016
                     4° MODULO: 9 – 13 MAGGIO 2016

                     5° MODULO: 26 – 30 SETTEMBRE 2016 

(DATA DA CONFERMARE)
 
 
Quota di partecipazione: € 650 a modulo
 
IMPORTANTE:
 
 Allegare alla domanda di iscrizione
 
    – DOCUMENTO DI LAUREA (no autocertificazioni)
    – COPIA DEL BONIFICO
  • la documentazione deve pervenire entro 10 giorni dalla compilazione del modulo, altrimenti il nominativo verrà automaticamente cancellato
  • i bonifici non accompagnati dal modulo di iscrizione non avranno valore per l’iscrizione
 
 
L’ Hotel, sede del corso, ha le camere convenzionate in base alla disponibilità.
 
http://form.jotformpro.com/form/51372199876974

Dati Bonifico: Intestazione: Associazione Italiana Rieducazione Posturale Globale

 

IBAN: IT 27 O 0623030545 000046467396

 

Causale Bonifico:

COGNOME NOME (del corsista) “CORSO BASE BOLOGNA/MILANO 2015/2016”

INVIARE VIA FAX AL N° 0125 -1920332:

COPIA DEL BONIFICO