Pubblicato il

RPG per la stiffness nella dorsi-flessione della caviglia valutabile con il Lunge Test

IL Lunge Test è un test in carico della caviglia per misurarne la libertà articolare. Questo è un test che ha dimostrato di avere buona affidabilità / ripetibilità (Bennell et al, 1998) e studi prospettici hanno anche dimostrato di essere predittivo di un infortunio (Pope et al, 1998; Gabbe et al, 2004).

Esecuzione del Test

  1. Il Paziente sta in piedi contro la parete con circa 10 cm di distanza tra i piedi e la parete.
  2. Il Paziente porta un piede dietro l’altro a distanza di un piede.
  3. Il Paziente piega il ginocchio anteriore fino a toccare la parete (mantenendo il tallone a terra).
  4. Se il ginocchio non può toccare la parete senza che il tallone si stacchi da terra, spostare piede più vicino al muro quindi ripetere.
  5. Se il ginocchio può toccare parete senza che il tallone si stacchi da terra, spostare il piede più lontano dalla parete quindi ripetere.
  6. Continuare a ripetere il passo 5 fino a quando anche il ginocchio  tocca la parete e il tallone rimane a terra.
  7. Misurare: a) Distanza tra parete e alluce (<9-10cm è considerato limitato) oppure b) L’angolo che creato dalla parte anteriore della tibia/stinco rispetto alla verticale (<35-38 gradi è considerato limitato)
  8. Cambiare il piede avanzato e testare l’altro lato (la simmetria è l’ideale)

Un test Lunge limitato suggerisce essenzialmente la presenza di una aumentata stiffness articolare nella dorsiflessione e la ricerca suggerisce che ciò aumenta il rischio di infortunio agli arti inferiori. Tale test infine può indicare la necessità  di un programma di allungamento.

LUNGE TEST
LUNGE TEST

Pubblicato il

Un giovane corridore maschio con una massa al ginocchio posteriore, non solo la tipica cisti di Baker — Abid et al. 2016 — BMJ Case Reports

Presentiamo il caso di un uomo di 28 anni con una massa crescente nel suo cavo popliteo destro provocando dolore da sforzo. La diagnosi differenziale comprendeva cisti di Baker, sindrome da intrappolamento dell’arteria poplitea, così come un tumore benigno o maligno. L’ecografia è stata aspecifica. MRI Follow-up del ginocchio ha dimostrato malattia avventiziale cistica (cystic adventitial disease CAD). Con solo circa 500 casi riportati in letteratura fin dalla sua scoperta nel 1947, CAD è un’entità rara. La malattia è caratterizzata da cisti mucinose o gelatinose nella arteriosa o venosa avventizia. La malattia è prevalentemente vista nell’ arteria poplitea e colpisce in genere i maschi in buona salute dalla quarta alla quinta decade di vita. Si presenta clinicamente come claudicatio intermittente da sforzo. L’esame del nostro caso e di una revisione della letteratura metterà in evidenza l’importanza di considerare CAD nei pazienti che riferiscono una massa poplitea e claudicatio intermittens.

preview

IMPORTANTE ESAME DIFFERENZIALE: si può verificare la presenza di battito a livello del piede e dell’arteria poplitea mentre il ginocchio è flesso – se  non si può sentire il battito, può essere un segno che l’arteria poplitea si restringe. Se invece  non si può sentire il battito a livello del piede o cavo popliteo mentre la gamba è diritta, ciò può indicare la presenza di un coagulo di sangue che blocca l’arteria poplitea. 

Sorgente: A young male runner with a posterior knee mass—not just your typical Baker’s cyst — Abid et al. 2016 — BMJ Case Reports